Napoli creattiva prima edizione…

…secondo le idee di Susy!🙂

E’ già passata una settimana e ad essere sincera non ho tanta voglia di scrivere però so che ci saranno altre e tante cose da fare da domani in poi quindi ora o mai più.

E’ domenica mattina, oggi non ho ospiti a pranzo e non andrò a pranzo da nessuno, magari un caffè in pomeriggio con gli amici o un giro in moto vedremo. Quindi scrivo.

Per il secondo anno di seguito ho provato ad organizzare un bus per una fiera creativa.

Il fatte di essere in qualche modo sempre in bilico tra la puglia e la basilicata è un po’ un gradino su cui continuo ad inciampare, anche se so che sta sempre lì, poi ci inciampo lo stesso.

Ho pensato che forse l’anno scorso avevo sbagliato strategia comunicativa e per questo non fossi arrivata alle persone giuste nel modo giusto. Non ti puoi certo improvvisare organizzatrice di viaggi, però siccome sono stupida e incosciente penso sempre che la passione per le cose che faccio mi aiuterà comunque. Che un po’ è vero ma sui risultati che richiedano il coinvolgimento di altri dovrei smettere di scommettere.

Forse è perchè quì non ci sono negozi che creino “il giro” delle appassionate, non so… Io so per certo che ho provato ad organizzare dei corsi creativi ma i negozianti a cui mi sono rivolta non ne hanno voluto sapere. Certamente conoscono il territorio meglio di me. Ma come ‘è possibile che non si riesca a far passare il messaggio della creatività. Sembra a volte che mi rimbalzi tutto intorno ma non si ferma mai quì, vicino a me. La sindrome della mosca bianca è in fase acuta🙂

Quindi mi sono detta, ok mi rivolgo ad una agenzia viaggi e faccio fare pubblicità a loro, loro sanno come arrivare alle persone. E in effetti loro lo sanno, ma pare proprio che delle fiere creative, almeno a queste latitudini, non importi niente a nessuno.

Sono lavoretti. Che sarà mai, uncinetto, i ferri, il punto croce.

Siamo d’accordo che non sono cose importanti e che non cambiano la vita a nessuno, però io dico che in momenti bui come quelli che viviamo adesso fuori dalle nostre case e talvolta purtroppo anche nelle nostre case, guardare una cosa bella e colorata non può non aiutarti.

Forse il mio errore è credere che ciò che fa tanto bene a me faccia altrettanto bene anche agli altri. Però io certe volte non so proprio cosa fare e fare la stupida con i gomitoli e qualche progetto strano è un metodo efficace che mi ha sempre permesso di strappare un sorriso a chi mi stava di fronte, anche se poi lo so che passo che per quella che “ma proprio non c’hai un cazzo da fare”.

Ad ogni modo, con la pioggia e con la macchina siamo partite in 3: io, Vittoria e Nadia.

La prima edizione della fiera Creattiva di Napoli è stata davvero carina anche se piccola ma ben organizzata e ho percepito benissimo la voglia di fare e la speranza che tutto andasse bene e spero che a fiera conclusa tutti si siano dati delle gran pacche sulle spalle convinti a tornare alla prima occasione utile!

(Nota: foto scattata di mattina all’apertura della fiera, poi si è riempita).

Ho sentito sicuramente la mancanza di stand dedicati alle lane, ai lavori a maglia e uncinetto. Il chiacchierino è sempre e comunque assente ma  a quello ci sono abituata.

Ho visto molti stand dedicati al quilting, diversi dedicati al cake decor (hanno dei prezzi allucinanti secondo me, come quelli dello scrap booking O_O) e varie altre cose sulle decorazioni casa e il cucito creativo. Ah, e diversi stand di riviste e libri. Non potevo non passare a salutare gli amici di Creattiva Bijoux che vanno fortissimo e non posso che esser contenta per loro!

E’ stato anche bello incrociarsi con mamma in fiera (lei è partita da Bari), era tanto curiosa e mi ha detto che però la fiera non sembrava come glie l’avevo descritta io… si mamma ma io ti descrivevo Bergamo e Vicenza, questa è una prima edizione, vedrai i prossimi anni!

Ho trovato i manici-perfetti per la mia borsa con i pon pon che finalmente ora ha anche la fodera (entro domani ce la posso fare a finirla? massì…), preso qualche altra cosuccia, anzi che cosuccia: i bottoni in ceramica di Buttonmad sono bellissimi *_*.

Sono passata dallo stand di Menaho diligentemente recapitato i saluti di Francesca e sono riuscita a fare una foto anche se la mia macchinetta ha fatto i capricci.

Ho anche rivisto Maria, amica creativa di vecchia data e in dolcissima attesa, è tutta dolce sta ragazza, da sempre proprio! Grazie per avermi fatto vedere da vicino i tuoi knitpro in legno sono bellissimi sbav sbav…

La mia  nuova crea-amica Vittoria è appassionata di perline ed è stata un’ottima compagna di viaggio, spero troveremo il tempo di vederci qualche pomeriggio ogni tanto, anche se facciamo cose diverse e la mia amica Nadia soddisfatta del suo stampino a fiore sull’unghia ha preso un bel rotolino di pannolenci bicolore… quando lo facciamo sto portachiavi???

Lo scrivo alla fine perchè voglio che sia la cosa che vi rimanga più impressa: sono FELICE di aver incontrato di persona Ilaria e Nancy, due delle mie lettrici più costanti e partecipi.

Avete mai provato la sensazione reale che quello che fate sia utile a qualcuno? Io non tante volte però queste splendide donne mi hanno davvero toccato il cuore con la loro presenza e le loro parole e con gli occhi sorridenti e un po’ timidi di chi si vede per la prima volta e cerca in un viso quelle righe che tante volte leggi sul blog e ti immagini chi c’è dall’altra parte.

E’ stato bellissimo ed è un dono che mi ritengo fortunata ad aver ricevuto.

Sono le 12… Buona domenica! ^_^


24 thoughts on “Napoli creattiva prima edizione…

  1. Forza Susy.. non mollare!! E non ti pensare che qui “al Nord” prima che incontrassi internet pensavo ci fossero solo due persone che si dedicavano all’uncinetto: io e mamma!!

  2. ciao Susy anch io mi dedico all uncinetto,non sapevo della fiera ,sarei venuta volentieri visto che sono di napoli,è vero in giro non c è niente che incoraggi la creatività.In che zona di napoli c è stata la fiera?se sai di qualche altra iniziativa fammi sapere ti ringrazio molto ciao

  3. > Ciao Rosanna! > Se non ho capito male la prossima edizione a Napoli la faranno il > prossimo autunno, cmq se vai sul sito fieracreattiva.it troverai > sicuramente le informazioni che servonol tienilo d’occhio! > Altre fiere nella tua zona al momento non saprei, anche perchè adesso > si avvicina Natale saremo tutto dostratti dai regali! ANzi tu sei già > all’opera con il tuo uncinetto per i regali? Io ancora no! > >

  4. Oh Susyna bella, sappi che concordo in pieno con la parte del post che comincia con “Siamo d’accordo che non sono cose importanti e che non cambiano la vita[…]” e che termina con “passo che per quella che “ma proprio non c’hai un cazzo da fare”[…]”.
    Io la penso esattamente come te, e che questo ti basti🙂 per dimenticare la piccola delusione dell’organizzazione del viaggio che non è andata proprio secondo i tuoi piani.
    Magari grazie a questa recensione che hai fatto, il prossimo anno saranno gli altri a bussare alla tua porta per chiederti “ma quest’anno non organizzi niente?”
    In ogni caso tu continua a fare sempre quello che senti evitando di caricare troppo di aspettative, che poi magari alla fine ti va pure bene e puoi esultare ancor di più dei risultati!

    Vuoi sapere la beffa della situazione? Finché abitavo a Napoli di fiere della creatività manco a pagare… ora che abito a km e km di distanza l’hanno fatta ad uno sputo da dove abitavo: grrrrrr che rabbiaaaaa!!!

  5. a :)Ciao scarabocchiettaaa

    Si infatti mi ero entusiasmata perchè come dici tu c’era chi mi aveva detto “non fai niete quest’anno”? E io sono partita in quarta!😄 Grazie dei consigli, mi sento capita! smack

  6. Grazie x aver raccontato un po’ di questa Fiera .Chissà se ne faranno una simile in Toscana! Mi è dispiaciuto sapere che il chiacchierino era assente…e anche nelle altre fiere da te visitate. Pazienza . un affettuoso saluto

  7. grazie x le notizie ,neanche ioho ancora iniziato a fare regali all uncinetto …dobbiamo però darci da fare,il natale è vicino …..ciaoa presto

  8. Ciaaaaaaaaao Susy🙂, finalmente ecco qua il post della Fiera….:-)🙂🙂 in effetti da qualche giorno mi chiedevo:”…Possibile che Susy non scriva nulla di Creattiva sul Blog?…mmmmmh…muble…muble…”ma era solo questione di tempo😉. Non ne avevo mai visto una e devo dire che sono rimasta contenta🙂 – probabilmente anche il fatto di non avere gli elementi per un confronto…mi ha aiutata😉 – La cosa che mi è dispiaciuta sono stati i prezzi, su alcune cose davvero un’esagerazione😦 e di non aver trovato nulla sul Punto Croce ed il Chiacchierino😦😦 :-(…Comunque è stata una bella giornata e devo dire che anche mia sorella (che mi preoccupava e non poco) si è divertita!!Anche io Susy, credimi, sono stata felicissima di averti incontrata e conosciuta di persona, mi rammarico di non aver fatto nemmeno una foto insieme e di aver trascorso poco tempo in tua compagnia (ma capisco anche che c’è la frenesia di voler girare tra gli stand ;-)). Sei una persona speciale io continuo a ringraziarti per quello che mi hai insegnato !!Continua sempre sulla tua strada e non permettere MAI a nessuno di interrompere la tua creatività, le persone che oggi ti prendono diciamo “in giro”…un domani che andranno in pensione….si gireranno i pollici ed avranno il cervello atrofizzato!!😉😉😉

  9. ahahahah ciao Ilaria! Si mi aiuto anche con l’enigmistica eh! Per essere una prima edizione andava bene direi vediamo cosa succede le prossime volte! Sono d’accordo con te dovevamo fare un po’ di giri insieme, ci rifaremo😉 bacionionioni

    ________________________________

  10. Ciao Susy… ho letto il tuo blog su Napoli Creattiva…. La penso come te. Il tuo stato d’animo, le tue passioni le vivo anch’io, quotidianamente e penso – come te – che in questo periodo buio un pò di creatività, di voglia di fare possa solo fare del bene. Anche a me fa dispiacere quando la mia passione non arriva o meglio quando tutta soddisfatta fai vedere un tuo lavoro (adesso mi sono incaponita pure sulla Forcella) e la gente ti guarda pensando: <> oppure <>… Li guardo e domando: <>…
    O, più semplicemente li lascio vivere nella loro ignoranza intesa come non conoscenza e come non volontà di conoscere. Ahhhh Susy… solo perchè abito a qualche centinaio di chilometri da te, altrimenti sai che comari? Continua così SuSy… Te lo dico sempre: se non ci fossi tu io il chiacchierino non lo avrei mai imparato!!!
    Ma, a proposito, avrei una domanda: perchè secondo te il chiacchierino non è mai presente nelle fiere? E’ già òa terza volta che vado ad Abilmente a Vicenza e mai, dico mai, una volta che avessi visto uno stand dedicatogli. Sembra una rarità!
    Un abbraccio da Mantova, Benedetta

  11. Ciao Benedetta! Quanto sei cara pure tu… vi ringrazio per i vostri incoraggiamenti! La questione chiacchierino io me la pongo da tempo…

    Secondo ci sono vari fattori, uno di questi sicuramente il fatto che il lavoro cresce mooolto lentamente. Questo spesso scoraggia perch se pensi di fare un bordo elaboratissimo ti ci potrebbero volere anni. Anche i tombolo un pizzo bellissimo, delicato ed elaborato, ma “cresce” prima. Provare per credere! Poi metti anche che non ci sono tantissime insegnanti. Basti guardare anche youtube, non siamo tante e anche sulle qualit dei video (intendo come livello di insegnamento e come qualit delle riprese) rispetto alle appassionate di altri Paesi ancora ne abbiamo di strada da fare… Inoltre, e non di minore importanza la questione, a livello editoriale praticamente non c’ nessuna spinta. Ho visto alcune settimane fa sulla pagina Facebook della DMC un sondaggio per sapere le tecniche ritenute interessanti per le lettrici… beh il chiacchierino ha avuto pochissimi voti e penso che in questo modo nessun editore o produttore di filati si senta molto incoraggiato ad investire su una tecnica. Ci sono pochi schemi italiani in circolazione, anche sul web, e su alcune riviste tipo mani di fata che fa gli album di tanto in tanto sono sempre gli stessi quadratini ripetuti in tutte le salse. Si dovremmo lavorare di pi a chiacchierino, l’unica maniera che abbiamo per diffonderlo😉

    ________________________________

  12. Allora noi lo diffonderemo…
    Beh, mi permetto di ripetere che tu sei stata e sei una maestra fantastica!
    Per quanto riguarda libri e riviste sul chiacchierino, tramite e grazie al mio collega e, soprattutto, amico di scrivania, ho appena prenotato su amazoon due riviste. Una di Marilee Rockley che fa di quei lavori spettacolari ed una sulla tecnica del chiacchierino ad ago. Ti farò sapere… Intanto, diffondiamo… Un abbraccione

  13. Oh Susy… sapessi quanti me lo dicono e quanti mi chiedono il catalogo delle ‘cosine’ che so fare. Per il catalogo, al momento, ho chiesto aiuto a mia cugina che fa la grafica pubblicitaria a Milano. Per il blog mi sa che dovrò interessarmi prima o poi…. Intanto, facebook aiuta… comunque ti faccio sapere. Anzi, domani comincerò a dare un’occhiata on-line su come fare ad avere un blog… certo è che, rispetto a te, sono indietro: mi manca ancora da imparare a fare bene la maglia (sono sicura che prima o poi ci ariverò, magari con il tuo aiuto)… Intanto, teniamoci in contatto… bacioni

  14. UH! Scherzi vero??? Lo sai che ho imparato a tenere i ferri in mano da neanche 2 anni!😄 sisi brava feisbuc aiuta a darsi un po’ di visibilit in pi! Io ci sono sempre! smuackkk

    ________________________________

  15. Susyyy solo ora leggo il post, saró anche dolce ma sempre in ritardo hihihihi.
    Anche io sono stata felicissima di incontrarti peccato che quest’incontro sia durato pochissimo!! Dobbiamo rifarci magari la prossima volta sferruzziamo insieme io coi metal e tu con i wood ^_^..
    Per quanto riguarda la fiera.. Io mi sarei aspettata qualche stand in piu sulle lane..accessori maglia e uncinetto invece ho visto le solite cose.. Già immaginavo la mia carta piangere invece mi sono contenuta.. I bottoni li ho acquistati anche io sono favolosi :))) Per quanto riguarda l’organizzazione del viaggio, beh ti basti sapere che con me dovevano venire come minino altre 3 persone e parliamo di Napoli per Napoli..alla fine?? Sono andata da sola..solo un evento mi avrebbe fatto rinunciare eheheheh!!!! Cmq speriamo che le prossime edizioni siano sempre piu complete!!! Un bacione grande!!!!

  16. ahahha Ciao Maria! E vorrei ben dire🙂 Allora alla prossima fiera avremo sicuramente un’altra appassionata in pi😉 Un bacione e riguardati!

    ________________________________

  17. Bellissimo il tuo post Susy. Ma una domanda sorge spontanea: ma che c’era a questa fiera se niente perline, niente lana &Co??? Solo quilting?? Sarà che io ho visto Bergamo quest’anno e non ci posso pensare ad una Fiera senza perline e lane: dovevi proprio venire su. Non ti rendi conto di quanti tipi di lane e fettucce e attrezzi strani che c’erano!
    Sai invece che io noto che da noi, su al Nord, sempre più gente sta tornando ai vecchi sistemi della calza? E anche ragazze giovincelle (come noi no del resto??) hanno voglia di scoprire o riscoprire queste strani aggeggi! E poi: ma chi se ne frega se gli altri non ci capiscono: l’importante è che piacciamo a noi stesse.
    Anzi qualcuno mi ha anche detto che lavorare a maglia è l’ultimo yoga (non so bene cosa significhi ma posso immaginare). E forse l’anno prossimo anche noi organizzeremo i pullman per le Fiere.
    Bene: sappi che aspetto trepidante trepidamente i MIEI bellissimi ferri circolari COLORATIIII!!
    Un bacione mtiica Susy

  18. Ciao Susy, ho letto casualmente i tuoi commenti su Napoli Creattiva, ti ringrazio, contrariamente a quanto asserisci tutto è utile. Quando sono partito a progettare Creattiva (parlo del 2006/7) ho avuto molte difficoltà, non sempre è facile far capire che dietro ago, filo, bijoux, tempere c’è un mondo fatto di persone, di idee, di opportunità creative ma anche economiche. Aver creato un evento che rappresenta quel settore mi ha dato molta soddisfazione, ho avuto modo di conoscere tantissime persone che credono in valori sani e che anche attraverso la creatività riescono ad esprimere al meglio se stesse. Tante creano per passione, molte creano per bisogno e non alludo alla motivazione economica, forse è proprio per queste ultime che mi sento più soddisfatto, del resto voi sapete creare oggetti meravigliosi, io no, la mia creatura sono le fiere, se questa mia creatura ha potuto dare un’opportunità a chi ne sentiva il bisogno anche io mi sento realizzato. Non sempre tutto va come si vorrebbe, ma se l’idea è buona e la testa è dura non ci ferma nessuno… vedrai che al prossimo giro il bus lo organizzi. Anzi su quel pullman saliranno quei commercianti che per ora non hanno ospitato i tuoi corsi. Semina, semina, semina, semina! A tua disposizione, Ciao, Carlo

  19. …bello e bravo! ahahah
    Ciao Carlo!
    Grazie grazie grazie per esserci!
    La testa dura è universalmente riconosciuta da amici e parenti allora non mi resta che farmi venire l’idea buona e come diceva Einstein: “il miglior modo per avere un’idea buona è averne tante” ^__________^
    A prestissimo!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...